Vai al contenuto

WebXR per Meta

Durante l’ultimo evento Meta Connect, Jacob Rossi, il leader del team di prodotto di Meta, ha discusso l’evoluzione del web nel metaverse e il ruolo di Meta Quest in questo spazio. In qualità di capo del team dedicato all’integrazione del web in realtà virtuale (VR) e nel metaverse, Rossi ha delineato le nuove funzionalità progettate per migliorare sia l’esperienza web per gli utenti di Meta Quest, sia la creazione di contenuti per i web developer nel metaverse.

Il metaverse, descritto da Rossi come il successore dell’internet mobile, offre opportunità uniche. Il web rappresenta una piattaforma essenziale per il metaverse e le tecnologie Meta Quest, come il browser Meta Quest, le Progressive Web Apps (PWAs) e WebXR, sono elementi chiave in questo contesto.

Il browser Meta Quest, strumento largamente adottato che permette l’accesso a miliardi di contenuti web, è un protagonista indiscusso nell’ecosistema metaverse. Grazie alla sua tecnologia overlay e ai 12 GB di RAM, offre supporto per l’uso del browser e delle PWAs in ogni ambiente VR su Meta Quest Pro.

Rispondendo alla necessità di proteggere i giovani utenti nel metaverse, Rossi ha annunciato nuove funzionalità di supervisione parentale per il browser Meta Quest. Queste includono la personalizzazione dei filtri di contenuto, consentendo o bloccando specifici domini web.

Rossi ha inoltre discusso di come Meta Quest supporti gli standard web attuali, inclusi gli strumenti immersivi come WebXR. Questi standard permettono ai web developer di costruire per il metaverse. In collaborazione con Microsoft e il suo prodotto PWABuilder, Meta Quest introduce miglioramenti per facilitare lo sviluppo delle PWAs.

Josh Sach di Microsoft ha approfondito il supporto di PWABuilder per Meta Quest, evidenziando il ruolo chiave delle Progressive Web Application e la loro capacità di generare pacchetti per piattaforme multiple, inclusa Meta Quest.

La discussione si è poi conclusa con l’annuncio dell’integrazione di LastPass, un popolare gestore di password, come PWA nel Meta Quest Store, fatto da Karim Toubba, CEO di LastPass. Rossi ha poi parlato delle opportunità offerte da WebXR per costruire potenti esperienze immersive per Meta Quest 2, tra cui la realtà mista (MR). Ha infine presentato Project Flowerbed, un’esperienza VR per il web progettata da Meta, che sarà presto disponibile in anteprima per gli sviluppatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian